notzie su implantologia dentale

Nuove tecniche di implantologia dentale

Il progresso tecnologico ha influito molto anche sulle tecniche di implantologia dentale, in passato la perdita dei denti era un evento davvero traumatico, non solo per la perduta capacità funzionale ma anche per un disagio estetico, le vecchie tecniche che prevedevano le installazioni di ponti o dentiere, non riuscivano a dare effetti armonici nè a livello estetico, in quanto il viso continuava ad essere scavato e gli elementi dentali estranei erano evidenti, nè a livello funzionale.

Il comfort dato da ponti o dentiere era praticamente nullo. Inoltre non sempre gli elementi dentali persi potevano essere sostituiti in questo modo, vi erano notevoli difficoltà in presenza di osso mandibolare scarso, o quando i denti persi erano molti.

Le nuove tecnologie degli impianti dentali

 

Le nuove tecnologie hanno modernizzato il processo di impianto dentale e migliorato gli impianti stessi, sia per quanto riguarda i materiali utilizzati, sia per quanto riguarda la qualità degli elementi utilizzati.

La nuove tecniche di implantologia dentale prevedono l’inserimento dell’impianto direttamente ancorato all’osso mandibolare, così che il paziente ritrovi la funzionalità della propria dentatura come se avesse ancora i suoi denti, senza sentire un elemento estraneo, quale può essere il ponte o la dentiera, che si muove e provoca notevoli disagi.

Il vantaggio sta anche nella convalescenza post-operatoria, poiché i nuovi interventi non sono invasivi nè dolorosi.

I materiali utilizzati

 

Il progresso e l’avanguardia scientifica hanno permesso anche di trovare nuovi materiali, più igienici, anallergici e molto più resistenti rispetto a quelli usati in passato.

Il materiale più utilizzato oggi è il titanio, essendo bio compatibile diminuiscono notevolmente le possibilità di rigetto, oppure di contrarre le infezioni, cosi’ che l’impianto diventi un tutt’uno con il tessuto che lo circonda, assicurando l’ottima riuscita dell’intervento.

A fronte degli interventi del passato, dove capitava spesso che gli impianti provocassero infezioni oppure venissero rigettati dal paziente, rendendo inutile l’intervento.

Seguendo una corretta igiene orale, i nuovi impianti non possono causare alcun rischio ai pazienti.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *